Divisa Altopianobike

Ecco la divisa 2013 di altopianobike e lo scaldacollo tubolare leggero da usare sia come scaldacollo che come sottocasco...Come potete vedere c'è solo il nostro marchio per poterla usare ovunque. Per chi fosse interessato è pregato di inviare una mail attraverso il modulo di contatto!

Con il Patricinio del..

Percorso Famiglia: ex strada del Trenino

 

La partenza è presso Piazzale della Stazione di Asiago che si trova a fianco del parcheggio dello Stadio del Ghiaccio, dove fino al 1955 arrivava un trenino a cremagliera che partiva da Piovene Rocchette.La ferrovia fu smantellata e trasformata poi in stradina sterrata con pendenze mai superiori al 3%. Si segue la strada della ferrovia e, oltrepassando il parcheggio, si raggiunge il Consorzio tra i Caseifici dell'Altopiano di Asiago.
Dopo un brevissimo strappo la strada spiana verso Canove, in mezzo a pascoli e prati ben curati, con sporadiche piante di acero e frassino ai lati della strada. In meno di due chilometri si raggiunge la piscina comunale di Canove di Roana; sì prosegue tenendo la sinistra e facendo attenzione a qualche incrocio con strade asfaltata. Qui inizia una leggera discesa che porta alla località Pian dei Costa, a circa 3 chilometri dalla partenza, dove si inizia a vedere il bosco vero e proprio con esemplari di Pino silvestre (rari sull'Altopiano) e di Abete rosso.
Dopo 500 m circa si arriva a un piccolo ponte di legno che segna l'inizio di una dolce salita. Ci si trova già in mezzo alla foresta, seppur casi vicini ai centri abitati.
Ai lati della strada si possono ammirare i vecchi muretti coperti da muschi e felci. Dopo altri 800 metri si oltrepassa un ponte di cemento e pietra e, subito dopo, si imbocca una stradina sulla sinistra. Continuando il percorso si notano sugli alberi dei segni gialli e dei numeri azzurri su sfondo giallo: non sono indicatori di sentieri bensì segnalazioni forestali per gli interventi da eseguire nel tempo in quella parte di bosco.
Dopo circa 5,4 chilometri dalla partenza si trova sulla sinistra un vecchio casello ferroviario. Ci si trova presso la Pineta di Cesuna di Roana, dove si trovano anche Abeti bianchi dalle inconfondibili striscie chiare sul lato inferiore della foglia.
Si prosegue sempre sulla ciclabile fino a trovare sulla sinistra un piccolo parco giochi.
Da qui inizia un breve tratto di strada asfaltata.
Si prosegue passando sotto a un ponticello in cemento e si tiene la destra facendo attenzione al tratto di strada aperto al traffico motorizzato.
Dal piazzale di Cesuna si prende la prima strada a sinistra, in leggera salita, e dopo 80 m circa si tiene ancora la sinistra per via Larici. Dopo 500 metri finisce l'asfalto, la strada diventa chiusa al traffico motorizzato e si prosegue sulla strada principale, lasciando a destra una ripida stradina.
Si continua per poco più di 3 chilometri con pendenze davvero minime, forse all'apparenza più difficili a causa del fondo che per qualche tratto è sconnesso, e da qui si arriva al Rifugio Boscon, in prossimità del quale c'è un incrocio con cinque strade.
Prendendo la prima a sinistra in direzione del Boscon British Cemetery, si tiene la destra perché si attraversa un tratto aperto al traffico motorizzato. La discesa richiede un minimo di prudenza.
Dopo un chilometro di discesa si giunge al cimitero inglese del Boscon che ricorda le vittime alleate della Prima Guerra Mondiale, Dopo un altro chilometro circa si lascia sulla destra un'altra strada sterrata che porta verso la località Kaberlaba di Asiago, con salite impegnative.
Seguendo sempre la principale, dopo circa 250 metri, quindi dopo 1,5 chilometri dal cimitero del Boscon, si svolta sulla sinistra per una stradina e dopo poco più di 100 metri si incrocia nuovamente la strada dell'ex-ferrovia. Si svolta a destra e si ritorna in direzione Asiago per raggiungere nuovamente il centro.

Altre Informazioni

  • Itinerario n°: 1
  • Partenza: Asiago - Stadio del ghiaccio
  • Lunghezza: 19 Km
  • Dislivello: 170 mt
  • Difficoltà: facile
  • Tempo: 1h 30min
  • Quota Max.: 1095